Gli Angeli
Via Duomo, area antistante Cattedrale di San Matteo, via R. Il Guiscardo, piazza Alfano I

Il percorso che conduce alla Chiesa Madre di Salerno è punteggiato di Angeli sospesi in una giravolta celestiale, immersi in scintillanti nebulose laterali, un’elegante atmosfera che richiama lo scenario del corso principale. Gli Angeli che nella notte di Betlemme annunciano lo straordinario evento ai pastori e all’umanità sono il tramite tra il Cielo e la Terra, sublime descrizione delle più elevate virtù umane. Spettatori dall’alto di una imponente Natività dallo stile contemporaneo che si contrappone alle più tradizionali iconiche immagini della Natività classica proiettate sulla facciata laterale del Duomo. Una installazione che valorizza il carisma urbanistico e spirituale del luogo. 

Caratteristiche tecniche
Dodici angeli stilizzati contornati da 24 drappi laterali sono rappresentati su strutture cilindriche metalliche, lavorate a laser e accompagnano il visitatore sino alla Chiesa Madre di Salerno. L’illuminazione avviene con catene luminose a LED che donano all’opera armonia ed eleganza.
A terra, nelle aree antistanti al Duomo, è posizionata una Natività di dimensioni imponenti fino ai 5 metri di altezza, che raffigura San Giuseppe e Maria con in mezzo il Bambin Gesù, realizzata in metallo lavorato al lasercon illuminazione interna a LED che irradia l’ambiente circostante valorizzando le figure. 

Domus Picta: l’incanto della Natività
Installazione luminosa sul fronte laterale del Duomo di Salerno
7 dicembre 2019 - 6 gennaio 2020
a cura di Sebastiano Romano e Mariella Di Rao

L’installazione luminosa realizzata sul fronte laterale del Duomo di Salerno permette di ridisegnare il fronte architettonico del Duomo, creando originali effetti pittorici ispirati al tema della Natività e della Maternità ispirati all’iconografia pittorica presente sul territorio, principalmente rappresentata dall’artista Andrea Sabatini da Salerno.

Dai dipinti degli artisti, attivi nel territorio dalla fine del Quattrocento alla metà del Seicento, vengono realizzate immagini che riproducono i soggetti fondamentali della Natività e della Maternità, evento cardine del Natale. La proiezione di queste immagini, oltre a creare delle affascinanti atmosfere scenografiche, è un’occasione particolare per conoscere anche il patrimonio artistico del luogo.

Le varie proiezioni sono arricchite da altri effetti luminosi con temi prettamente natalizi e accompagnate da un’originale colonna sonora di particolare suggestione.

L’installazione sarà visibile dal 7 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020

Autori dei brani musicali Enya e Michel Pepè